S.T.E.T.S. Scienze e Tecniche Energetiche Tensio-Sottili

In questa sezione troverai:

La storia di S.T.E.T.S.

  • Cenni storici
  • Gli intenti fondamentali con i quali è nata la formazione S.T.E.T.S. 

Perché il suo corpo Docenti, Ricercatori, Relatori e Operatori professionisti è speciale?

Perché frequentare S.T.E.T.S.

S.T.E.T.S. è inoltre un divenire

Che tipo di professionista sarò

Quale titolo riceverò

I vantaggi di aver frequentato S.T.E.T.S.

La durata del corso 

Il programma didattico

  • Primo anno
  • Secondo anno
  • Terzo anno

I test, gli esami e le tesi finali S.T.E.T.S. 

  • I test durante la formazione per aiutare lo studente
  • Gli esami di profitto durante l’intero triennio 
  • La tesi finale del primo e secondo anno 
  • La tesi finale del terzo anno 

L’aspetto economico

 

La storia di S.T.E.T.S.

  • Cenni storici

Nel 2013 albeggia l’idea di S.T.E.T.S. in Laura Greguoldo che intuisce l’utilità e l’importanza di una disciplina innovativa per essere specifici Operatori in Energie Tensio Sottili attraverso una formazione integrata alle Scienze Naturali, Umane e di frontiera oltre che alle DBN-DOS attinenti, organicamente strutturata, completa, seria e temporalmente sufficiente per acquisire le giuste nozioni e abilità pratiche, in un “Approccio di Complessità” già oggi in atto su base scientifica e DBN/DOS anche in Italia.

Non trovando l’esistenza di un centro unico italiano che offrisse precisamente tutto questo, il periodo dal 2013 al 2015 fu dedicato alla raccolta di informazioni, dati, statistiche, strategie, compartecipazioni con associazioni, scuole, docenti, medici, psicologi, psichiatri utili per verificare la necessità di creare o no una formazione inedita e per individuare punti di contatto tra le varie tecniche olistiche e le formazioni universitarie correlabili.

Nel 2016, con la fondazione dell’associazione H.A.M.O.R.S. insieme a Veronica Gerardi e successivamente con l’ingresso di Manlio Di Donato, poi di Alice Stocco Donadello e Carlo Migot  viene steso l’intero corso S.T.E.T.S. triennale: programmi, proiezioni su economia-utilità-benefici-tempistiche, individuazione degli altri docenti qualificati e sensibili alla filosofia di H.A.M.O.R.S. che è autenticamente fondata per il bene di ogni essere e del mondo.

Nel 2016 inizia il primo corso pilota S.T.E.T.S. e dal 2017 in poi viene aperto un corso all’anno.

 

  • Gli intenti fondamentali con i quali è nata la formazione S.T.E.T.S. 
  1. una integrazione coerente di vari modelli operativi di natura energetica tensio sottile, bionaturale in genere, psicologica, medica, culturale e delle scienze di frontiera attinenti (H.A.M.O.R.S. è anche un centro di ricerca) per il riequilibrio omeostasico corpo-mente-spirito-ambiente cioè della persona, di ogni essere vivente e di ogni cosa;
  2. una risposta contro l’entità dei costi economici e temporali delle varie formazioni bionaturali e universitarie che sarebbero necessarie per arrivare ad una corretta chiarificazione, abilità di somministrazione, cultura e coscienza del reale potere delle discipline bionaturali a sfondo energetico che S.T.E.T.S. offre in soli tre anni ed in un solo corso;
  3. per concorrere alla manifestazione di un mondo migliore attraverso la formazione di persone-operatori capaci di fare la propria parte, concretamente, per un miglioramento della coscienza umana globale e quindi per la salvaguardia del pianeta;
  4. la formazione di persone-operatori culturalmente più aperti e attenti alle evoluzioni scientifiche oggi sempre più celeri, che hanno dimestichezza con le tecniche più avanzate e innovative fino a poter creare le proprie;
  5. materializzazione compiuta della tendenza socio-culturale e scientifica odierna nell’includere nel percorso didattico parte delle scienze naturali, mediche e psicologiche insieme alle discipline olistiche specie a sfondo energetico e spirituale: oramai anche in Italia e anche in ambito bio-naturale, tutte le discipline e le scienze sono improntate all’evoluzione reciproca integrandosi e contestualizzandosi non più contrapposte, ma combinate in un’ottica “davvero” integrativa, ben espressa dal recente approccio scientifico di “complessità” che altre nazioni hanno abbracciato da tempo. , 

Ecco perché S.T.E.T.S. ha richiesto un così grande lavoro preparatorio, un corso nato per offrire un’alta formazione nuova, coerente ed efficace: dal punto di vista evolutivo della persona (un aspetto necessario per l’uso di alcune abilità) e una formazione professionale per un tipo di lavoro ancora “senza nome” (presto lo avrà e sarà proprio H.A.M.O.R.S. a coniarlo) dunque unico in Italia nel suo genere, per completezza, durata e affidabilità ad ampio spettro per il benessere fisico, emozionale, energetico, spirituale, relazionale e ambientale globale.

 

Perché il suo corpo Docenti, Ricercatori, Relatori e Operatori professionisti è speciale?

Perché sono persone altamente preparate e consolidate sia in alta formazione di ambito DBN-DOS cioè dalla Naturopatia alle più innovative Discipline Energetiche Tensio Sottili, sia in vari ambiti universitari in scienze Naturali, Umane e di Frontiera.

 

Perché frequentare S.T.E.T.S.

– per essere innovativi e completi Operatori che non solo sanno utilizzare le Energie, conoscono il loro funzionamento, hanno dimestichezza con le tecniche più avanzate e nuove, ma sono anche formati, con particolare attenzione, in Scienze Psicologiche, Neuroscientifiche, Fisiche di frontiera e Biologiche in un Approccio di Complessità che è la risposta all’innovazione odierna in atto su base scientifica-DBN/DOS ;

– per iniziare o migliorare una seria professione;

– per saperne di più su chi siamo, sull’ambiente e sull’importanza della loro integrazione;

– per avviare l’auto-riequilibrio omeostasico, per quello delle persone, degli ambienti e delle cose in genere;

– per essere un soggetto più consapevole.

– per perfezionarsi con gli approfondimenti, le ore di pratica, il supporto individuale, gli sviluppi inter-didattici ed extra-didattici a volte sperimentando luoghi e situazioni necessari alla formazione, proprio per avere un quadro completo, libero, consapevole.

 

S.T.E.T.S. è inoltre un divenire

Nel far proprie queste straordinarie tecniche e conoscenze, è inevitabile che avvenga un intimo, sano, armonioso, rispettoso e consapevole viaggio verso il proprio Sé. Questo si traduce in un miglioramento del proprio approccio con se stessi e con l’ambiente, ma anche un più sano e coerente sviluppo degli intenti profondi, dei talenti e delle attitudini che ogni essere umano per propria natura possiede e che, a volte, specie nelle nostre società moderne, restano sopiti.

 

Che tipo di professionista sarò

Un Operatore specializzato in Tecniche Energetiche Tensio Sottili per favorire il riequilibrio corpo-mente-spirito-ambiente integrando le sfere: Bio-Naturali globali, Bio-Naturali Energetiche, Scienze Umane, Scienze Naturali e Scienze di frontiera.

Nello specifico:
– Operatore Tecnica di Ricalibrazione Planetaria® (4 livelli + corsi di Approfondimento + Tecniche correlate e pratica)
– Operatore ThetaHealing® (4 livelli + Approfondimenti e pratica)
Bio-Pranoterapeuta e Pranopraticante Tensio Sottile Avanzato (+ Approfondimenti e pratica)
– Operatore Tecnica BARS Access Consciousness® 
– Operatore Tecnica DEO-Universal (+ Approfondimenti e pratica)
– Operatore preparato su fondamenti generali di Naturopatia, Nutrizione, Erboristeria, Kinesiologia Applicata, Iridologia, Fisiognomica, Erbo/Flori/Cristallo-Terapie, Musico-Terapia: Toni Binaurali, Arte-terapia: Cromo/Aroma-Terapia, Tecniche Riflessologiche, Numerologia pitagorica, Memorie di vite passate e memorie genealogiche, OBE viaggio astrale, Proiezione extracorporea,

– Inoltre rudimenti di: Deontologia, Legislazione, Marketing, Comunicazione.

(più sotto il programma completo del triennio)

 

Quale titolo riceverò

H.A.M.O.R.S. è una scuola accreditata e autorizzata alla formazione territoriale da ASI Nazionale – Arti Olistiche Orientali DBN-DOS che tramite lScuola Capofila Nazionale (SCN) Università Popolare ACSD-SCIVIAS “Ildegarda di Bingen”  emette Diplomi di Formazione Nazionale, cioè titoli che qualificano gli Operatori al termine del corso triennale, legati alla formazione continua e permanente come previsto dalla Legge n° 4 del 14 gennaio 2013 varata dal Parlamento italiano.

Ogni anno verrà consegnato un attestato di frequenza con crediti formativi, oltre agli attestati dei corsi singoli specifici con marchio registrato.

Alla fine del terzo anno, alla conclusione positiva del corso, verrà consegnato un diploma qualificante di Operatore S.T.E.T.S. che è un Diploma di Formazione Nazionale.

– L’Accademia H.A.M.O.R.S. emette crediti formativi professionalizzanti e utilizzabili anche per assolvere all’obbligo di formazione per lavoratori dipendenti e non; il monte ore del percorso didattico è allineato con le più serie accademie europee.

 

I vantaggi di aver frequentato S.T.E.T.S.

– essere sempre informati sulle novità e sui corsi di aggiornamento importanti e necessari dopo la formazione come previsto dalla Legge n. 4 del 14 Gennaio 2013;

– avere a disposizione la consultazione degli studi, delle indagini e dei dati della Sezione di Ricerca scientifica, dei libri e del materiale a disposizione dello studente e dell’associato;

– essere inseriti nell’Elenco e nel sito dell’Accademia;

– essere inseriti nellElenco Nazionale ASI Arti Olistiche Orientali DBN-DOS;

– possedere il Libretto Formativo ASI Nazionale Arti Olistiche Orientali DBN-DOS;

– poter collaborare nelle attività dell’associazione nella pratica lavorativa, nella divulgazione, nell’istruzione, nelle pubblicazioni  e nella ricerca.

 

La durata del corso 

Il corso ha una durata di 3 anni ed è così strutturato:

20 weekend all’anno da fine Settembre/primi di Ottobre, a Maggio con esami a fine Maggio.
Orari: dalle ore 9.00 alle ore 18.00 (pausa pranzo dalle 13.00 alle 14.00)

 

Il programma didattico

Esso somministra da una parte le conoscenze fondamentali che ogni Operatore del Benessere Bio-Naturale deve avere e dall’altra, nozioni e tecniche sempre più avanzate della sfera Tensio-sottile, cioè tutte quelle conoscenze che riguardano l’Energia ed il suo utilizzo a 360° per l’equilibrio omeostasico psico-fisico-emotivo-energetico di ogni essere e cosa.

 

  • Primo anno (100 moduli)
2 INTRODUZIONE AL PERCORSO – CONOSCERE L’ENERGIA: VEDERE E SENTIRE, dott.ssa Laura Greguoldo
2 LE AFFLIZIONI: UNO DEGLI STRUMENTI PER LA CONSAPEVOLEZZA, dott.ssa Laura Greguoldo
8 FISICA – CHIMICA – BIOLOGIA – BIOCHIMICA – GENETICA – ECOLOGIA, dott.ssa Alice Stocco Donadello
4 EMBRIOLOGIA – ISTOLOGIA, dott. Valerio Tegon
4 ANATOMIA, dott. Valerio Tegon
4 FISIOLOGIA, dott. Valerio Tegon
2 CORSO ANATOMIA FISIOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE, dott.ssa Veronica Gerardi
2 CORSO ANATOMIA E FISIOLOGIA DELL’ATTIVITA’ PSICHICA, dott.ssa Veronica Gerardi
4 SCIENZE PSICOLOGICHE E NEUROSCIENZE, dott.ssa Laura Greguoldo, dott.ssa Veronica Gerardi
3 NATUROPATIA FONDAMENTI, naturopata Vania Lot
4 CORSO BASI KINESIOLOGIA APPLICATA, dott. Pierluigi Cipriani
2 CORSO ANTROPOLOGIA: SCIAMANESIMO LE PORTE DELLO SPIRITO, dott.ssa Martina Colorio
2 CORSO CONNESSIONE DEO-UNIVERSAL, dott.ssa Laura Greguoldo
2 AUTO-PERCEZIONE: DALLA POSTURA ALL’INTEGRITÀ, dott. Carlo Migot
4 CORSO T.R.P.® PERCEZIONE MANUALE ENERGIE SOTTILI E PRESENZA MENTALE, Trainer Manlio Di Donato, dott.ssa Veronica Gerardi
6 T.R.P.® RIPASSI E APPROFONDIMENTI PROPEDEUTICI ENERGIE SOTTILI, Trainer Manlio Di Donato
2 CORSO REGRESSIONE CONSAPEVOLE ALLE VITE PASSATE E MEMORIE GENEALOGICHE, dott.ssa Laura Greguoldo
6 PRATICA TECNICHE ENERGETICHE TENSIO SOTTILI, dott.ssa Laura Greguoldo e dott.ssa Veronica Gerardi
1 DEONTOLOGIA – RUDIMENTI LEGISLATIVI E CASI, Trainer Manlio Di Donato
2 CORSO INTRODUZIONE ALLA RIFLESSOLOGIA PLANTARE, dott.ssa Serena Vizzini
2 CORSO INTRODUZIONE ALLO SHIATSU, shiatzuka Andrea Minetto
4 CORSO T.R.P.® TECNICA RICALIBRAZIONE PLANETARIA – Fase 1, Trainer Manlio Di Donato
18 PRATICA 72 ore (inclusa lettura libri)
con:
5 CORSO THETAHEALING®: DNA BASE, dott. Carlo Migot
5 CORSO THETAHEALING®: DNA AVANZATO, dott. Carlo Migot
+ 100 ORE DI PRATICA ED ESPERIENZE EXTRASCOLASTICHE 
  • Secondo anno (100 moduli):
4 FISIOLOGIA – ANATOMIA ENERGETICA, dott. Carlo Migot
4 SEMEIOTICA E ANTROPOLOGIA MEDICA, dott.ssa Alice Stocco Donadello
14 SCIENZE PSICOLOGICHE E NEUROSCIENZE, dott.ssa Laura Greguoldo e dott.ssa Veronica Gerardi
2 CORSO CONNESSIONE DEO-UNIVERSAL, dott.ssa Laura Greguoldo
3 FISICA QUANTISTICA, dott. Carlo Migot
5 NUTRIZIONE, naturopata Vania Lot
2 CORSO EPIGENETICA, dott.ssa Alice Stocco Donadello
2 CORSO PNEI (PSICO-NEURO-ENDOCRINO-IMMUNOLOGIA), dott.ssa Alice Stocco Donadello
4 CORSO ANTROPOLOGIA: UOMO, ELEMENTI, ENERGIA – WU XING – I 5 ELEMENTI, dott.ssa Martina Colorio
2 AUTO-PERCEZIONE: ENERGIA INTERNA, dott. Carlo Migot
4 CORSO T.R.P.® NUMERI AUREI E GEOMETRIA SACRA, Trainer Manlio Di Donato
2 RIPASSO ENERGIE SOTTILI E T.R.P., Trainer Manlio Di Donato
1 CORSO DEONTOLOGIA – RUDIMENTI LEGISLATIVI E CASI, Trainer Manlio Di Donato
4 PRANOTERAPIA E PRANOPRATICA TENSIO SOTTILE, dott.ssa Laura Greguoldo
9 PRATICA TECNICHE ENERGETICHE TENSIO SOTTILI, dott.ssa Veronica Gerardi, dott.ssa Laura Greguoldo
2 CORSO TECNICA BARS ACCESS CONSCIOUSNESS®, Shiatzuka Maura Tomei
4 CORSO T.R.P.® TECNICA RICALIBRAZIONE PLANETARIA – Fase 2, Trainer Manlio Di Donato
4 CORSO T.R.P.® TECNICA RICALIBRAZIONE PLANETARIA – Fase 3, Trainer Manlio Di Donato
20 PRATICA 80 ore (inclusa lettura libri)
Con:
4 CORSO THETAHEALING®: SCAVO PROFONDO, dott. Carlo Migot
4 CORSO THETAHEALING®: MANIFESTAZIONE E ABBONDANZA, dott. Carlo Migot
+ 100 ORE PRATICA E ATTIVITA’ EXTRASCOLASTICHE
  • Terzo anno (130 moduli):
14 SCIENZE PSICOLOGICHE, NEUROSCIENZE E SCIENZE NEURO-MEDITATIVE, dott.ssa Laura Greguoldo, dott.ssa Veronica Gerardi
2 CORSO SISTEMA NERVOSO CENTRALE – AVANZATO, dott.ssa Veronica Gerardi
4 CORSO FISIOGNOMICA FONDAMENTI, dott. Pierluigi Cipriani
2 CORSO IRIDOLOGIA FONDAMENTI, dott.ssa Laura Zanon
6 ERBORISTERIA, naturopata Vania Lot
2 CORSO MUSICOTERAPIA: TONI BINAURALI, dott. Andrea Vizzini
2 CORSO ARTETERAPIA: CROMOTERAPIA – AROMATERAPIA, dott. Andrea Vizzini
2 CORSO T.R.P.® I CRISTALLI, ACQUA E ARCHETIPI, Trainer Manlio Di Donato
2 CORSO NUMEROLOGIA PITAGORICA E APPLICAZIONI TENSIO SOTTILI, dott.ssa Laura Greguoldo
2 CORSO FLORITERAPIA UMANA E VETERINARIA, dott.ssa Alice Foti
4 CORSO T.R.P.® DOMOTERAPIA E GEOBIOLOGIA, Trainer Manlio Di Donato 
2 CORSO T.R.P.® PAST LIFE REGRESSION, Trainer Manlio Di Donato
2 COME TRASFORMARE I TRAUMI MNEMONICI DI QUESTA VITA, VITE PASSATE E , dott.ssa Laura Greguoldo
2 CORSO T.R.P.® OBE – OUT OF BODY EXPERIENCE, Trainer Manlio Di Donato
2 APPROFONDIMENTI MODELLO F-AUREA, Trainer Manlio Di Donato e Francesco Verticchio
4 CORSO DEO-UNIVERSAL: SPAZIO-TEMPO E CONNESSIONE AL MIGLIORE DISEGNO, dott.ssa Laura Greguoldo
10 PRATICA TECNICHE ENERGETICHE TENSIO SOTTILI, dott.ssa Veronica Gerardi, dott.ssa Laura Greguoldo
4 PRANOTERAPIA E PRANOPRATICA TENSIO SOTTILE AVANZATA, dott.ssa Laura Greguoldo
2 CORSO T.R.P.® SIMBOLI E SIGILLI DISSONANTI: PREVENZIONE E DISSOLUZIONE, Trainer Manlio Di Donato
4 T.R.P.® COME APPLICARE T.R.P.  3-4 – APPROFONDIMENTI PROPEDEUTICI, Trainer Manlio Di Donato
4 CORSO T.R.P.® RICALIBRAZIONE PLANETARIA 4, Trainer Manlio Di Donato
1 MARKETING, dott. Carlo Migot
1 CORSO DEONTOLOGIA – RUDIMENTI LEGISLATIVI E CASI, Trainer Manlio Di Donato
25 PRATICA PERSONALE 100 ore (inclusa lettura libri)
25 TIROCINIO 100 ore 
+ 100 ORE PRATICA E ATTIVITA’ EXTRASCOLASTICHE
  • Il prospetto delle date e delle materie viene messo a disposizione di ogni iscritto almeno due mesi prima dell’inizio di ogni anno scolastico.

I test, gli esami e le tesi finali S.T.E.T.S.

  • I test durante la formazione per aiutare lo studente

 Una efficace comprensione, acquisizione e memorizzazione delle abilità e delle nozioni devono poggiare su alcune importanti basi nell’approccio allo studio: l’organizzazione, la ripetizione, il rispetto della sana capacità di concentrazione fisiologica, la fiducia nelle proprie facoltà cognitive, emotive e abilità prassiche.

Durante il triennio di formazione per Operatori S.T.E.T.S. si effettuano via via brevi prove scritte (domande a risposta multipla) oppure orali per ogni materia e ad ogni nuovo incontro prima dell’inizio delle lezioni. Queste prove non hanno valore di punteggio di profitto (non si danno voti), ma servono ad aiutare lo studente a monitorare la propria formazione e correre ai ripari ove necessario. Nel caso in cui vi siano deficit più rilevanti, è possibile usufruire dell’aiuto di docenti, tutor e alcuni studenti degli anni precedenti  che, tutti, sono sempre a disposizione dello studente. 

 

  • Gli esami di profitto durante l’intero triennio 

Le prove

Nel corso dell’intero triennio sono previste via via prove scritte, pratiche e orali su tutte le materie, alcune suddivise per argomenti e altre globali se si tratta di materie con pochi moduli, ma sempre in un approccio propedeutico. Questa modalità è ispirata al sistema universitario ed è stata scelta per i seguenti motivi:

a) permettere uno studio più organizzato e strutturato, cosa che non è sempre facile specialmente per coloro che riprendono a studiare dopo anni di sospensione;

b) permettere di correre ai ripari in caso di mancanze per evitare di invalidare la sana acquisizione delle conoscenze e abilità successive;

c) evitare l’ansia d’esame finale che spesso assale quando si devono ripassate tutte le materie dell’intero anno;

d) permettere una corretta e costante valutazione dell’impegno e delle acquisizioni che sarà poi considerata alla fine di ogni anno e a conclusione del triennio, momenti nei quali ci saranno le discussioni delle tesi finali. 

 

 In cosa consistono gli esami di profitto e come vengono valutati

Le prove possono essere variamente disposte a seconda del docente e della materia. I punteggi delle prove sono sempre calcolati in trentesimi (30/30) con un minimo di 18 punti ed un massimo di 30 punti con lode. Nella valutazione conclusiva di ogni anno scolastico, ogni lode corrisponde ad un punto.

La somma degli esiti di tutte le valutazioni dell’anno e le tesi finali di ogni anno, tutte calcolate in trentesimi (30/30), saranno convertite in 100/100 per il calcolo della media totale finale e per accedere alla tesi conclusiva dell’intero percorso.

 

Modalità prove scritte (2 tipologie)

a) 20 domande a risposta multipla – in questo caso ogni risposta corretta corrisponde a 1,5 punti; ogni risposta non corretta corrisponde a 0 punti;

b) 10 domande a risposta multipla più 3 domande a risposta aperta – in questo caso, per le 10 domande a risposta multipla, ogni risposta corretta corrisponde a 1,5 punti ed ogni risposta non corretta corrisponde a 0 punti; per le 5 domande aperte, ogni risposta corretta viene valutata dal docente da un minimo di 0 ad un massimo 5 punti ciascuna.

 

Modalità prove orali:

breve esposizione di un argomento a piacere + due domande da parte del docente – in questo caso la valutazione è a discrezione del docente e corrisponde da un minimo di 0 ad un massimo 30 punti con lode; la durata della prova è a discrezione del docente.

 

Modalità prove pratiche:

di gruppo o singole inerenti ad una tecnica Energetica Tensio Sottile – in questo caso la valutazione è a discrezione del docente e, individualmente, corrisponde da un minimo di 0 ad un massimo 30 punti con lode; la durata della prova è a discrezione del docente.

 

Modalità prove globali:

per alcune materie è possibile che le esaminazioni necessitino di tutte e tre le tipologie insieme, cioè siano scritte, orali e pratiche. In questo caso saranno così strutturate:

– prova scritta con 10 domande a risposta multipla – in questo caso ogni risposta corretta corrisponde ad 1 punto; ogni risposta non corretta corrisponde a 0 punti;

– prova orale con esposizione di un argomento a piacere ed una domanda da parte del docente – la valutazione è a discrezione del docente e corrisponde da un minimo di 0 ad un massimo di 10 punti;

– prova pratica di gruppo o singola su una tecnica Energetica Tensio Sottile – la valutazione è a discrezione del docente e, individualmente, corrisponde da un minimo 0 ad un massimo di 10 punti.

 

  • La tesi finale del primo e secondo anno 

La tesi finale è un elaborato che lo studente deve stilare a conclusione di ogni anno formativo; essa riguarda un argomento o una materia specifica che ha trovato interessante o che gli consenta di approfondire un argomento che lo ha colpito e di cui gli piacerebbe discutere oppure che gli permetta di esplicare un proprio punto di vista o una pratica frutto della propria esperienza maturata durante il percorso fin dal suo inizio, cioè riguardante anche le materie dell’anno precedente se si tratta della tesi del secondo anno. 

Nello specifico, lo studente potrà dunque scegliere tra varie opzioni: una ricerca trasversale multi-disciplinare delle materie del proprio corso strutturata in una accezione olistica; presentare la propria evoluzione di futuro operatore riguardante le abilità acquisite durante percorso e/o la pratica; sviluppare una o più ricerche riguardanti le materie presenti nel corso o attinenti ad esso; presentare una tecnica creata da lui stesso indicandone la motivazione, il significato, i metodi, l’efficacia, i limiti e corredando la descrizione con almeno 10 casi reali sperimentati e documentati.

L’elaborato dovrà seguire alcuni passi specifici che la segreteria trasmetterà non appena viene consegnato il modulo di assegnazione tesi. 

La tesi finale sarà poi pubblicata nel sito H.A.M.O.R.S., nell’apposita sezione, a beneficio di tutti i futuri studenti, operatori ed interessati. Le tesi più utili potranno essere pubblicate in formato cartaceo e distribuite in tutto il territorio nazionale con la casa editrice no profit più votata in Italia Alétheia Editore.

 

I passi da seguire sono i seguenti:

a) Gli studenti devono richiedere alla segreteria il modulo di assegnazione della tesi finale; la richiesta può avvenire in qualunque momento dell’anno ed entro il 15 Marzo dell’anno in corso

b) Gli studenti devono richiedere l’assegnazione della tesi finale rivolgendosi al titolare della cattedra relativa all’insegnamento prescelto per concordare l’argomento; la materia può essere scelta fra tutte le discipline del proprio curriculum fino all’anno in corso e la richiesta può avvenire in qualunque momento del triennio ed entro il 15 Marzo dell’anno in corso. 

c) Il modulo di assegnazione della discussione della tesi, firmato dal docente e dallo studente, deve essere poi da quest’ultimo consegnato personalmente alla segreteria del Corso di Studi o inviato a didattica@hamors.com o a mezzo raccomandata A/R in via fabio Filzi 1, 30016 Jesolo VE, entro e non oltre la fine del mese di Marzo dell’anno in corso. Viene poi trasmesso allo studente il file esplicativo di costruzione della tesi nel quale si trovano tutte le dettagliate indicazioni su come deve essere stilato l’elaborato finale e i consigli utili.

d) Gli studenti devono consegnare o inviare in segreteria una copia della propria tesi finale in formato PDF indicando nome, anno, relatore e titolo definitivo entro il 15 del mese di Aprile dell’anno in corso 

e) Le sessioni di discussione della tesi finale sono predisposte la Domenica di un weekend di Maggio.

f) Nel giorno di discussione della tesi il candidato dovrà mettere a disposizione della Commissione una copia cartacea che verrà restituita al momento della proclamazione di “Operatore S.T.E.T.S.”. 

Le valutazioni delle prove sono calcolati in trentesimi (30/30) con un minimo di 18 punti ed un massimo di 30 punti con lode che saranno successivamente convertiti per il calcolo della media della tesi finale del terzo anno in 100/100.

È possibile accedere alla discussione della tesi finale con un minimo di 18/30 acquisiti durante l’anno.

 

  • La tesi finale del terzo anno 

La tesi finale è un elaborato che lo studente deve stilare a conclusione del triennio formativo e riguarda un argomento o una materia specifica che ha trovato interessante o che gli consenta di approfondire un argomento che lo ha colpito e di cui gli piacerebbe discutere o che gli permetta di esplicare un proprio punto di vista o una pratica frutto della propria esperienza maturata durante il triennio. 

Nello specifico, lo studente potrà dunque scegliere tra varie opzioni: una ricerca trasversale multi-disciplinare delle materie del proprio corso strutturata in una accezione olistica; presentare la propria evoluzione di operatore riguardanti le abilità acquisite durante percorso e/o il Tirocinio; sviluppare una o più ricerche riguardanti le materie presenti nel corso o attinenti ad esso; presentare una tecnica creata da lui stesso indicandone la motivazione, il significato, i metodi, l’efficacia, i limiti e corredando la descrizione con almeno 10 casi reali sperimentati e documentati.

L’elaborato dovrà seguire alcuni passi specifici che la segreteria trasmetterà non appena viene consegnato il modulo di assegnazione tesi. 

La tesi finale sarà poi pubblicata nel sito H.A.M.O.R.S., nell’apposita sezione, a beneficio di tutti i futuri studenti, operatori ed interessati. Le tesi più utili potranno essere pubblicate in formato cartaceo e distribuite in tutto il territorio nazionale con la casa editrice no profit più votata in Italia Alétheia Editore.

 

I passi da seguire sono i seguenti:

a) Gli studenti devono richiedere alla segreteria il modulo di assegnazione della tesi finale; la richiesta può avvenire in qualunque momento del triennio ed entro il 15 di Marzo dell’ultimo anno

b) Gli studenti devono richiedere l’assegnazione della tesi finale rivolgendosi al titolare della cattedra relativa all’insegnamento prescelto per concordare l’argomento; la materia può essere scelta fra tutte le discipline del proprio curriculum triennale e la richiesta può avvenire in qualunque momento del triennio ed entro il 15 di Marzo dell’ultimo anno

c) Il modulo di assegnazione della discussione della tesi, firmato dal docente e dallo studente, deve essere poi da quest’ultimo consegnato personalmente alla segreteria del Corso di Studi o inviato a didattica@hamors.com o a mezzo raccomandata A/R in via fabio Filzi 1, 30016 Jesolo VE, entro e non oltre la fine del mese di Marzo dell’ultimo anno. Viene poi trasmesso allo studente il file esplicativo di costruzione della tesi nel quale si trovano tutte le dettagliate indicazioni su come deve essere stilato l’elaborato finale e i consigli utili.

d) Gli studenti devono consegnare o inviare in segreteria una copia della propria tesi finale in formato PDF indicando nome, anno, relatore e titolo definitivo entro il 15 del mese di Aprile dell’ultimo anno

e) Le sessioni di discussione della tesi finale sono predisposte la Domenica di un weekend di Maggio.

f) Nel giorno di discussione della tesi il candidato dovrà mettere a disposizione della Commissione una copia cartacea che verrà restituita al momento della proclamazione di “Operatore S.T.E.T.S.”.

 

La valutazione finale del triennio è calcolata in centesimi (100/100) e corrisponde ai punteggi acquisiti durante il triennio (minimo 60/100 – massimo 90/100) più la valutazione della tesi finale e della discussione in seduta da parte della commissione (minimo 1/100 – massimo 10/100).

È dunque possibile accedere alla discussione della tesi finale con un minimo di 60/100 acquisiti durante il triennio.

 

L’aspetto economico di S.T.E.T.S.

H.A.M.O.R.S. è una associazione senza scopo di lucro, è gestita e frequentata solo dai propri soci; si sostiene grazie alle donazioni, ai contributi volontari dei soci ordinari, dei soci-studenti e sei soci partecipanti ai corsi brevi, agli eventi e alle attività in genere, ai tesseramenti, alla donazioni libere da parte di privati e aziende.

 

Il contributo per frequentare S.T.E.T.S. è di € 2.700,00 (+ € 100,00 spese di segreteria) all’anno che possono essere così ripartiti:

– Contributo di iscrizione di € 300,00 (+ € 100,00 spese di segreteria) da versare entro l’inizio del corso;

– Più contributi in 6 rate di € 400,00 esenti iva, da versare da novembre ad aprile o secondo individuali accordi.

La quota include tutte le spese relative al corso: lezioni frontali e pratiche, dispense, slide, video, supporto tecnico, tutoraggio e a differenza delle classiche università, include anche: praticantato, tirocinio presso l’Accademia o altre sedi connesse ad essa, test, esami, attestati, diplomi.

– Dall’anno in corso è inoltre incluso il tesseramento di ogni anno solare (pari ad € 15,00 per ciascun anno) che include la quota di socio H.A.M.O.R.S., la quota di socio ASI Nazionale Arti Olistiche Orientali DBN-DOS che a sua volta include la quota assicurativa contro gli infortuni per l’attività svolta a mezzo copertura assicurativa quadro A. 

– In caso di interruzione del corso, lo studente verrà rimborsato del periodo non frequentato. 

– Ogni studente, dopo l’iscrizione, diventa possessore di una propria sezione individuale protetta da psw all’interno del portale H.A.M.O.R.S. dalla quale scaricare tutto il materiale (dispense, slide, audio, video).

– Vista l’importanza del lavoro su se stesso da parte di ogni studente S.T.E.T.S., egli viene supportato durante le lezioni dai docenti operatori professionisti di questo ambito (Laura Greguoldo, Veronica Gerardi, Manlio Di Donato, Carlo Migot) ed ha inoltre diritto di usufruire di 3 sessioni individuali extrascolastiche all’anno richiedendole alle dottoresse Veronica Gerardi o Laura Greguoldo che si rendono disponibili per un contributo simbolico di € 30,00 a seduta; le altre sessioni rispettano il prezzo di listino di ogni professionista. 

Per le altre Informazioni tecniche Clicca QUI

Condividi questa pagina su:Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Commenti

commenti